» » »

Erboristerie Pisa

Noi donne siamo sempre maggiormente interessate a cosmetici di origine naturale. Li possiamo trovare in negozi specializzati come erboristerie e parafarmacie. Erboristeria essenzialmente fa riferimento alla conoscenza delle piante intese come piante medicinali, officinali, erbe e spezie. Oggi la parola erboristeria fa riferimento a dei negozi che si occupano del commercio di queste piante a scopi terapeutici, cosmetici e nutritivi. Per una lista di negozi specializzati a Pisa dove potrete trovare prodotti naturali e per l'approfondimento di hobbydonna.it continua a leggere....

Standard unico europeo sui cosmetici naturali

Standard unico europeo sui cosmetici naturali

 STANDARD UNICO EUROPEO SUI COSMETICI NATURALI

 
Comunicato stampa Icea - Istituto per la certificazione Etica e Ambientale - Agenzia di stampa  MediaMente Comunicazione  

 IL 16 Aprile 2010 è stato presentato a Cosmoprof , la fiera dei cosmetici a Bologna, un disciplinare che definisce e regolamenta il cosmetico biologico, condiviso da 5 paesi europei. "Cosmos" (Cosmetics Organic Standard), sottoscritto dagli enti certificatori di Italia, Francia, Inghilterra, Germania e Belgio stabilisce in Europa le caratteristiche dei cosmetici "secondo natura".
Curare la bellezza con cosmetici rigorosamente "naturali" è diventata una richiesta forte da parte del pubblico, ma che a volte risulta ingannevole. Come si riconosce un cosmetico biologico?
Oggi, in assenza di normativa in merito, si può aderire a un codice di autoregolamentazione, su base volontaria, e adottare un marchio per la produzione di cosmetici bio ecologici (Icea in Italia, Ecocert in Francia, Soil in Inghilterra, Bdih in Germania e molti altri enti e associazioni di industrie). Ovvia la confusione per i produttori esteri, che devono adeguare le formulazioni e moltiplicare i costi di certificazione, ma ovvie anche le difficoltà di comprensione per chi desidera fare un acquisto biologico e naturale nei negozi europei.
Dal 4 maggio 2010 le cose cambieranno: entrerà in vigore Cosmos, ovvero Cosmetics Organic Standard e verranno assegnate le prime certificazioni dopo i rigorosi controlli necessari. Il nuovo standard europeo è stato approvato da tutti i principali certificatori europei - la francese Ecocert, la tedesca Bdih, l'inglese Soil Association, la belga Bioforum - e Icea, Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, con sede a Bologna, che è stato tra i primi enti promotori  dell'intero progetto.
I principi cardine di Cosmos, che definiscono un cosmetico "naturale" sono l'applicazione della chimica verde, requisito indispensabile per ottenere la certificazione, mentre l'utilizzo della nanotecnologia viene severamente limitato, almeno fino a quando saranno disponibili informazioni più precise sui possibili effetti collaterali.
I nuovi rigorosi standard europei prevedono due livelli distinti di certificazione, una per il prodotto biologico, una per il prodotto naturale. Per il primo impone che sia bio almeno il 95% degli ingredienti agricoli ottenibili con semplici metodologie fisiche di estrazione, e almeno il 20% sul totale del prodotto finito, considerando anche l'acqua. Anche il prodotto naturale non dovrà avere più del 2% di materie prime di sintesi. Per un prodotto cosmetico garantito e di qualità si richiede il rispetto di requisiti animalisti e ambientali con un linguaggio comune, che copre dalla definizione delle diverse categorie di ingredienti cosmetici ai calcoli per quantificare le diverse percentuali di bio, di naturale e di petrolchimica residua, mai...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Hobbydonna.it